Viaggi fotografici – errori

Più volte abbiamo fatto una sorta di sintesi di tutte le nozioni principali per realizzare un viaggio fotografico. Ma quali sono invece gli errori da non commettere?
Eccone alcuni:
1) scattare quante più foto possibili per ricavarne la migliore –  è il più comune sbaglio: lo scopo del reportage è quello di catturare un istante irripetibile della realtà;
2) portare tante cose con sè – basta giusto qualche obiettivo e qualche altro strumento che faciliti l’esecuzione della foto;
3) non guardare oltre a ciò che avete davanti – a volte ciò che c’è oltre all’obiettivo prefissato è ancor più bello di quello che avete scelto;
4) zoomare troppo;
5) non comunicare con i soggetti da fotografare – non serve parlare, ci si capisce anche con un semplice gesto;
6) rimanere assieme al gruppo – questo non facilita il rapporto confidenziale che si potrebbe creare tra soggetto e fotografo;
7) fare troppe o poche foto – l’ideale è realizzare una via di mezzo;
8) non considerare la post-produzione – è il momento più importante e delicato;
9) non tener conto della luce – essa è fondamentale perchè influenza la scena;
10) essere analitici.